all on four

All on Four

articolo a cura di Dentisti-Italia.it

Prima dell'all on four, si effettuavano normali interventi di implantologia a carico differito o implantologia a carico immediato. C'era però bisogno in entrambi i casi di forare in vari punti le ossa mascellari o mandibolari del paziente, un foro per ogni impianto in titanio da inserire. Grazie all'all on four il medico può forare le ossa in soli quattro punti, riuscendo comunque a garantire la stabilità alla protesi. Mediante una dima, che corrisponde ad una sorta di guida, il medico applica i quattro fori in posizioni strategiche indicate dal Professor Malò, odontoiatra portoghese creatore di questa tecnica. Le aree indicate sono relativamente lontane dalle zone di riduzione ossea: si evita così il bisogno di effettuare interventi di restauro futuri. Inoltre la tecnica è coadiuvata da altre importanti innovazioni in campo odontoiatrico, come l'implantologia computer guidata. Il medico realizza delle scansioni laser delle impronte dentali del paziente, che gli permette di lavorare delle immagini virtuali. Egli può per esempio allineare in piano orizzontale le arcate, per osservare così in modo approfondito il problema clinico riscontrato. Addirittura è in grado di simulare interamente tutto l'iter dell'intervento, che risulta decisamente più facile e veloce da eseguire. [home]

Questo sito è di proprietà di Italia web srl - Partita IVA 10272711002. Le informazioni contenute in questo sito non devono essere intese come sostitutive del parere clinico del medico, pertanto non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. La visita medica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

Valid XHTML 1.0 Transitional