Gnatologia

[home] [studi dentistici]

L’interpretazione olistico del corpo umano applicata alle varie scienze mediche, ha decretato enormi passi avanti nella conoscenza del nostro organismo e del suo funzionamento. Pensare al corpo umano come ad un unico “blocco organico”, divisibile solo apparentemente in sezioni da studiare e curare separatamente, ha permesso lo sviluppo di branche mediche specializzate proprio nell’osservazione degli stretti legami che intercorrono tra le vari strutture che compongono l’organismo. Alla luce di questa premessa è facile intuire come un disturbo avvertito in una sezione corporea può trovare la sua origine in un’altra. Sarà quindi la diagnostica a rivelare a quale specialista medico bisognerà rivolgersi per la risoluzione completa del problema. In Odontoiatria è la Gnatologia la branca che si occupa delle relazioni tra mandibola, cervicale e colonna vertebrale e tra articolazione temporo – mandibolare, muscoli del collo e interno dell’orecchio. Patologie quali emicrania, disturbi all’udito e all’equilibrio, dolori muscolari generalizzati, problemi di postura, possono essere tutti riconducibili ad una mal occlusione dentale. Questa può essere a sua volta dovuta ad un’alterazione dell’articolazione temporo – mandibolare, che provoca uno squilibrio al combaciamento delle arcate dentali. Di rimando, le strutture direttamente collegate alla mandibola, possono subire serie compromissioni. Le terapie proposte dalla moderna Gnatologia prevedono la creazione di particolari apparecchi amovibili detti Bite, utili al ripristino degli esatti equilibri dell’interno del cavo orale. I bite vengono modellati con speciali resine acriliche su un calco in gesso del morso del paziente. Ne esistono di varia forma e funzione. Sarà l’odontoiatra a decidere quale tipo di bite risulti più efficace per la soluzione del problema riscontrato.